Follow by Email

26 aprile 2006

L'iPod di Virginia


Qualche giorno fa ho regalato un iPod a mia figlia Virginia. Quando ho tentato di trasferire le canzoni residenti sul pc di casa l’operazione è solo parzialmente riuscita; il tool di conversione non funziona quando i contenuti sono protetti da licenza >>>

3 commenti:

Mario Mantovani ha detto...

Articolo tratto da www.brunoleoni.it

Il problema non è Microsoft ma l’innovazione bloccata

di Clyde Warner Crews Jr & Alberto Mingardi

da Il Riformista, 29 aprile 2006

Carlo ha detto...

Per convertire sia i file m4p, sia i wmv protetti in mp3 sprotetti esistono almeno un paio di (s)comode alternative, una delle quali, banalmente, è masterizzarli su cd e poi ritrasferire il cd sul pc in formato mp3. L'altra è utilizzare uno qualunque dei sofware che si trovano in rete, ad esempio Tunebite.
Quanto al discorso - ampissimo - sulla gestione del diritto d'autore al tempo del web, sulla perseguibilità del download "illegale", dello sharing via p2p, ecc, io ho idee abbastanza diverse dalle tue. Se hai voglia, fatti un giro sui siti/blog di Paolo Attivissimo, Massimo Mantellini e Punto Informatico, che di tanto in tanto danno ampio spazio agli approfondimenti sulla materia in questione.

Mario Mantovani ha detto...

In Francia il dibattito sul download è molto vivace, leggete questo articolo:

France Debates Downloads, With Teenager as Top Expert