Follow by Email

14 dicembre 2008

A Bologna l'Alta Velocità è per i dormiglioni

Si è spento il grande tabellone con il conto alla rovescia. Bologna - Milano in 65 minuti: siamo nel futuro, si apre una nuova era. 
Sì, per i dormiglioni della nostra città.
Il primo Freccia Rossa del mattino parte da Bologna alle 8:24 ed arriva a Milano alle 9:29. Più o meno alla stessa ora si arriva a Roma da Bologna. In compenso il vecchio IC plus delle 6:44 arrivava a Milano alle 8:55, ora è stato ribattezzato ES city ed arriva alle 9:10.
Negli uffici il lavoro inizia di solito alle 9, quindi si dovrebbe arrivare a Milano Centrale verso le 8:30. Chi ha questa necessità utilizzerà l'auto oppure si rassegnerà ad essere "in trasferta". 
Invece l'Alta Velocità è evidentemente pensata per chi va a fare shopping, per gli studenti (ce n'è uno all'ora al pomeriggio) e per qualche professionista che va a Milano per una riunione di un paio d'ore. Tutti questi soggetti avranno grandi vantaggi dall'Alta Velocità, ma chi abita a Bologna e lavora a Milano, anche solo qualche giorno la settimana, non vedrà il beneficio. Salvo i dormiglioni e forse i patiti della cena alle 8 di sera, che così arriveranno in tempo dopo una giornata di lavoro.

Devo dare atto alle Ferrovie di avere in corso la realizzazione di una grande e importante infrastruttura, ma una piccola parte degli investimenti sostenuti, peraltro giganteschi , dovrebbe essere destinata al servizio, a partire dagli orari, alla completezza dei servizi a bordo, alla rispondenza dei servizi ai prezzi pagati, alle funzionalità del sito, alle procedure di rimborso etc.
Su questo punto, purtroppo, Trenitalia va ancora a Bassissima Velocità.
Buon riposo, cari bolognesi.

PS: scriverò a Trenitalia, certo, ma mi risponderanno prima di "avere preso in carico la mia richiesta" (e ci mancherebbe pure che un Customer Service cestinasse i messaggi) e poi che "per cause tecniche non è possibile fare organizzare diversamente l'orario, ma il suggerimento è stato sottoposto alla struttura dedicata" come se io credessi che l'orario si fa per giocarsi i numeri al lotto.

2 commenti:

andrewgolf ha detto...

Fantastico: oltre ai possessori di cani, ora come prevedibile le nostre Ferrovie Statali hanno pensato bene anche alle esigenze dei lavoratori pendolari; si chiama "orientamento al cliente"... chissà se ne hanno mai sentito parlare!

Mario Mantovani ha detto...

Sulla linea Bologna Roma la novità sono le nuove livree ed il nuovo nome Freccia Rossa Alta Velocità. Sul fronte del servizio qualche piccolo miglioramento: il treno delle 6:37 ha di nuovo il servizio quotidiani, snack (ora di marca) e bevande effettuato al posto.
Da più di un anno lo pagavamo ma era sparito senza spiegazioni