Follow by Email

05 dicembre 2010

Genieo al lavoro

Una delle ragioni che mi hanno convinto a sviluppare il mio "portale di famiglia" I Mantovani (la release 1.0 è del 2000) è stato il desiderio di avere a portata di mano i mie siti preferiti di notizie. Da allora li apro in sequenza due / tre volte al giorno: le tab si allineano nel browser, seguite da quelle dei conti bancari e della webmail.
Ma una ragione più decisiva è consentire l'accesso al WWW a tutta la famiglia, comprese le mie figlie che allora avevano rispettivamente 8 e 5 anni, senza il rischio di effettuare ricerche dagli esiti imprevedibili.
Il mio "portale di famiglia" ha raggiunto la rel. 2.1 e non si è molto evoluto negli ultimi 5 anni.
Le figlie sono cresciute e ora anche Greg (4) usa il sito di famiglia, da bravo nativo digitale. I link sono più o meno aggiornati. Da allora c'è stata l'esplosione dei social network, la cui presenza su I Mantovani si limita ai bottoni.

Ora il mio sito di famiglia ha uno sfidante serio, si chiama Genieo.
- Una home page "personale" ? tsk tsk... - Ero scettico, lo ammetto. Ma pochi minuti dopo l'installazione ho compreso cosa Genieo intenda per "personale". La sequenza di tab era come redistribuita su di una sola pagina, che mostrava tutti gli articoli più interessanti. Il mix era quasi perfetto, perché rifletteva le preferenze recenti di navigazione. E' anche molto semplice eliminare articoli molto popolari, ma poco interessanti per me.
Genieo apprende rapidamente ed oggi riflette le mie crescenti frequentazioni di facebook e twitter.
Il mio glorioso portale è pronto per la pensione ? Non ancora, ma quel potrebbe non essere lontano.

A casa abbiamo 3 PC. Quello principale è utilizzato da me e da Cristina, mia moglie. Genieo diventa un po' schizofrenico, costretto a giustapporre le notizie dal Vaticano e dal Grande Fratello. Abbiamo fonti informative decisamente diverse e perciò non possiamo utilizzare filtri e blocchi (in effetti io ne ho bloccate alcune, spero che non se ne accorga).
Un secondo PC è usato principalmente da Eleonora (18), ma occasionalmente anche da Cristina e Greg. Solo Virginia (15) tiene segreta la sua password secret, il suo notebook non è accessibile per gli altri membri della famiglia.
Io sono a casa solo nei weekend, per il resto della settimana lavoro presso i miei uffici. Ne ho quattro a Roma, due a Milano, uno a Genova e Torino. In tre di essi ho un mio PC, negli altri ne usi uno condivido. Non viaggio più con il notebook solo una chiavetta con i dati.
Perciò i miei PC non apprendono molto rapidamente e non posso utilizzare Genieo su quelli condivisi.

Vi prego, non dite a Genieo che non m'importa nulla della privacy e che non sarebbe un incubo se le mie preferenze di navigazione fossero registrate sui suoi server.
Per favore Genieo, non farti venire in mente una versione web. Ucciderebbe il mio "portale di famiglia", che mi ha fedelmente servito per 10 anni.
OK, facciamo un accordo: testata e colore (verde chiaro) personalizzati, accesso con l'account gmail e possibilità di definire priorità nella sezione "Feeds". Per favore lasciami l'illusione di controllare in qualche modo la situazione.